FAQ

RISPOSTE ALLE DOMANDE PIU' FREQUENTI

 

Posso avere più chiarezza sul vostro lavoro? Avete anche un negozio di vendita al pubblico? Eventualmente è possibile incontrarsi di persona?

Io lavoro come Naturopata, Iridologo da oltre dieci anni. Ho fatto diversi studi conseguendo numerosi attestati (può leggere il mio curriculum sul sito). Ho uno studio a Formigine in provincia di Modena dove ogni giorno ricevo numerose persone e ovviamente chiunque può richiedere una consulenza presso il mio studio. Ho sempre ricevuto moltissime richieste di aiuto via mail da persone che purtroppo non erano in grado di raggiungermi in studio a causa della troppa lontananza.
Certamente qualcuno mi raggiunge in studio anche da lontano (ho ricevuto persone che venivano da Roma, Ancona, Cesena, Imola, Lucca, Firenze, Parma, Piacenza, Milano, Asti, etc.), ma ovviamente molti altri desistono per la lontananza. Per questo, circa 2 anni fa, stimolato dalla bella proposta di Rossella Malagoli titolare dell’Erboristeria l’Erba Buona di Serramazzoni (MO), ho preso un’importante decisione. Ho deciso di rinunciare a parte del mio lavoro in studio per dedicarmi alla diffusione del mio efficace trattamento. Durante il trattamento infatti sarà sempre possibile contattarmi all'indirizzo milomanfredini@intestinoregolare.com per un parere o un consulto ogni volta che ne nasce l'esigenza.

I prodotti sono acquistabili dal sito www.intestinoregolare.com o presso l'Erboristeria L'Erba Buona di Serramazzoni in provincia di Modena.
 


 

Io ho già provato di tutto, sia farmaci che rimedi naturali ed omeopatici e non ho mai ottenuto risultati stabili. Ormai mi sono arresa e rassegnata. Lei sostiene invece che si può guarire … ma questo trattamento cosa ha di diverso da tutti gli altri che ho provato?
Occupandomi di questo problema, ho potuto verificare che i trattamenti solitamente consigliati per i disturbi dell’intestino, sia a base di farmaci che di rimedi naturali, sono focalizzati quasi esclusivamente sulla soppressione dei sintomi. Nessuno sembra preoccuparsi di che effetto abbiano questi rimedi sull’equilibrio complessivo del corpo umano! Anche i rimedi naturali in commercio sono spesso troppo aggressivi e nel curare un apparato ne destabilizzano altri. Operando in questo modo viene a mancare il primo vero ed indispensabile presupposto: ristabilire il naturale equilibrio nell’intero organismo!
Questo è quindi il mio obiettivo: non quello di “far tacere” un sintomo, ma quello di comprenderne il significato profondo e di andare al superamento definitivo delle cause che l’hanno generato attraverso il riequilibrio e il rinforzo dell’intero organismo!
Questa è la differenza fondamentale tra il mio trattamento e tutti gli altri che hai provato fino ad oggi! E soprattutto è quello che fa la differenza tra una soluzione temporanea e parziale ed una soluzione stabile del tuo problema!
Nel mio studio ho potuto osservare che spesso le persone che hanno o hanno avuto problemi di transito intestinale hanno incontrato molteplici difficoltà, che riguardano la sfera fisica, psicologica e relazionale, con pesanti ricadute su vari ambiti della loro vita.
Io non mi concentro soltanto sulla risoluzione di un disturbo specifico, anzi, il mio obiettivo è favorire il ripristino delle naturali funzioni fisiologiche complessive, unica condizione che può permettere una vera e duratura guarigione!
Molti dei trattamenti che vengono spesso consigliati in caso di transito intestinale irregolare, infatti, agiscono soltanto in modo sintomatico e non appena si sospendono le problematiche riemergono. Il punto di forza del mio trattamento, quello che davvero fa la differenza rispetto ad altri, è la sinergia di vari prodotti al fine di restituire gradualmente all’intestino la sua naturale funzionalità. Ovviamente i prodotti variano a seconda del transito, ma in tutti i casi l’obiettivo è quello di una rieducazione funzionale dell’intestino, che passa attraverso un sostegno alla digestione ed una azione lenitiva e ristrutturante della mucosa intestinale, presupposti indispensabili perché il sistema gastro-intestinale nel suo complesso possa nuovamente funzionare al meglio.

Io soffro di transito irregolare ormai da tantissimi anni. Questo trattamento funzionerà anche per me?
Il mio trattamento naturopatico è risultato efficace anche nel caso di transiti intestinali molto alterati, sia troppo frequenti che estremamente rallentati, e anche in caso di intestino regolare ma con disturbi altrettanto fastidiosi, come aerofagia o spasmi.
Voglio restituirti un po’ di ottimismo: in pochi anni ho maturato una grande esperienza nel trattare “casi disperati” di diarree incoercibili e di stipsi veramente ostinate. Infatti spesso chi mi chiede aiuto è davvero “disperato”, soffre magari da molti anni, e ha già tentato di tutto! E’ su questi casi che ho maturato la mia esperienza! E ho formulato e perfezionato il mio trattamento pensando proprio a queste persone: non ai loro sintomi, ma alla qualità della loro vita! Per rendere il trattamento davvero efficace ho preferito formulare io stesso alcuni prodotti specifici che lavorando in sinergia si erano rivelati veramente efficaci. Ora hai a disposizione una rosa limitata di rimedi che contengono tutte le sostanze necessarie per restituire al tuo intestino la sua piena funzionalità!

Ma come fa a trattare correttamente il mio problema senza nemmeno vedermi?
Il mio trattamento è il frutto dell’esperienza maturata in anni di consulenze sia in studio che via mail. Questo mi ha permesso di costruirmi un set di domande abbastanza sintetico ma molto mirato, che mi fornisce le informazioni necessarie e sufficienti ad inquadrare la situazione specifica di quella persona; inoltre è possibile inserire tutte le ulteriori informazioni che si ritengono opportune.
Ti ricordo che io sono un naturopata, quindi non faccio diagnosi sulla base di analisi chimico-cliniche o di un esame fisico, ma mi baso sulle informazioni mediche e sulle diagnosi fatte dai medici che le persone hanno consultato prima di me. Quindi parto dal presupposto che chi si rivolge a me sappia già abbastanza precisamente qual è il disturbo di cui soffre e sul quale è necessario lavorare! Spesso, oltre alle informazioni dirette riferitemi, sono già state fatte indagini approfondite, che mi forniscono un quadro complessivo sufficientemente esauriente.
Voglio inoltre ricordarti che i miei trattamenti naturopatici non vogliono assolutamente costituire una alternativa alla medicina ufficiale, né mettersi in competizione con essa, ma integrare i vari trattamenti per restituire e mantenere il più completo benessere della persona!
Le sintomatologie soggettive hanno tratti comuni e tratti peculiari di ciascuno, ma tutte sono da ricondurre ad uno squilibrio che ha provocato un malfunzionamento di un organo, apparato o dell’intero sistema. Io lavoro per riportare il fisico in equilibrio, cioè alla naturale fisiologia del corpo umano. Questa è la ragione per cui nel tempo mi sono reso conto che anche una consulenza via mail è più che sufficiente per consigliare un trattamento adeguato e soprattutto … risolutivo!

Se questo trattamento è così efficace, perché non viene consigliato anche dai medici?
In realtà ci sono molti più medici di quel che si pensa che, dopo il loro trattamento, consigliano ai loro pazienti di rivolgersi anche ad un naturopata esperto per un trattamento riequilibrante! Io, ad esempio, collaboro con molti medici e alcuni di loro hanno consigliato il mio trattamento non solo ai loro pazienti, ma anche ai loro famigliari. In Italia la consapevolezza di cosa sia realmente la naturopatia e del vero ruolo del naturopata è ancora cosa rara. I naturopati stessi in Italia a volte non sono sufficientemente preparati. Molte persone confondono omeopatia, naturopatia, fitoterapia ed altre discipline e spesso non hanno chiara nemmeno la differenza tra omeopata e naturopata, mentre si tratta di 2 professioni completamente diverse, perché approcciano lo stato di malessere da punti di vista differenti e che anziché essere alternativi l’uno all’altro si integrano perfettamente!
Questo progetto dell’Erboristeria l’Erba Buona on-line per la vendita di prodotti tramite internet, che include anche la mia consulenza on-line, nasce proprio dal nostro desiderio di diffondere informazioni corrette sulla possibilità di collaborazione tra medicina ufficiale e naturopatia a vantaggio del benessere delle persone!

Trovo che il costo sia eccessivo!
E’ sicuramente vero! In Italia i rimedi fitoterapici e gli integratori alimentari sono troppo, troppo cari! Purtroppo questa è la realtà che stiamo vivendo: i costi di produzione sono oggi ancora estremamente elevati e non permettono di abbassare i prezzi ...
Voglio però richiamare la tua attenzione sulla vantaggiosità della nostra offerta. Per curiosità, alla prima occasione, recati in farmacia ed osserva attentamente prodotti simili a quelli che io ti propongo: chiedi al farmacista che ti mostri prodotti simili ai nostri per i quali egli ti garantisca una ottima qualità, poi verifica che contengano la stessa quantità di principi attivi e che abbiano lo stesso formato … scoprirai con stupore che hanno lo stesso prezzo dei nostri, e a volte sono addirittura più costosi!
La nostra scommessa è stata quella di fornire, al solo costo dei prodotti, anche la mia consulenza ed assistenza qualificata per tutta la durata del trattamento … gratuitamente!!!
Affinché tu possa apprezzare il nostro sforzo per garantire la massima qualità di questo servizio, voglio che tu sappia che una consulenza naturopatica nel mio studio ha il costo di 150 € … e tu puoi godere della mia assistenza quando lo desideri senza alcun costo aggiuntivo!
Dopo queste specificazioni sono certo che le tue convinzioni relativamente all’eccessivo costo dei prodotti sono radicalmente modificate!
 

Parlando coi medici dei miei problemi intestinali, che perdurano nonostante gli esami clinici non abbiano evidenziato anomalie di rilievo, mi è stato risposto che probabilmente la causa è da ricercare nello stress o in disturbi di origine psicosomatica. Lei cosa ne pensa?
La componente psicosomatica è sempre molto presente nelle problematiche del colon, che hanno quasi sempre una origine multifattoriale. L’origine dei disturbi, in effetti, può variare da un giorno all’altro: una forte emozione può attivare una importante reazione viscerale, l’assunzione di un determinato cibo che solitamente viene ben tollerato, altre volte può non essere adeguatamente assimilato dall’intestino, generando uno squilibrio che poi modifica la composizione della flora batterica intestinale, che sarà essa stessa causa di ulteriori successivi disagi. Fra i prodotti che ho studiato per l’intestino c’è anche il Sediflor, a base di piante che rilassano la muscolatura viscerale, abbassano il livello dello stress e migliorano la qualità del riposo. C’è da tener presente, comunque, che il protrarsi nel tempo di certi disturbi provoca squilibri sulla motilità intestinale, sulla composizione della flora batterica intestinale e sul funzionamento generale dell’organismo (stomaco, pancreas, fegato). Se queste alterazioni non vengono adeguatamente considerate e trattate, possono costituire un ostacolo al raggiungimento di una stabilità duratura e di un benessere complessivo. Questa è la ragione per cui non consiglio un unico rimedio sintomatico, ma un cocktail di rimedi che lavora in modo sinergico sui vari fattori che favoriscono il riequilibrio.


E’ vero che anche altri disturbi potrebbero migliorare assumendo prodotti per il riequilibrio dell’intestino?
E’ vero, ed è per questo che tutti i miei trattamenti partono dal riequilibrio intestinale. In un’ottica naturopatica ed olistica, infatti, una corretta igiene intestinale è alla base del buon funzionamento di questo apparato, che svolge molteplici funzioni, tutte fondamentali affinché l’intero organismo raggiunga e mantenga l’equilibrio fisiologico ed il naturale stato di benessere che ne deriva. Qualunque trattamento venga effettuato senza prima aver ripristinato una buona funzionalità intestinale produce spesso soltanto risultati sintomatici e parziali. Ma questa esperienza è già patrimonio di molti di voi!
La mia esperienza mi permette di affermare che restituendo all’intestino una buona funzionalità, potete aspettarvi sensibili miglioramenti anche di altri disturbi. Un organismo intossicato ha basse capacità reattive, mentre un organismo il cui sistema di assimilazione sia in grado di trattenere i nutrienti necessari e di eliminare rapidamente le sostanze inutili e dannose è un organismo che può funzionare al meglio, con solide difese immunitarie contro le aggressioni esterne e ottimi sistemi di eliminazione delle sostanze dannose che, se trattenute, generano infiammazione in diversi distretti, dando origine a svariate patologie e disturbi anche importanti.

Che cosa si intende per “intestino poroso” e in quale modo questo stato incide sulla cistite e sulle vaginiti?
Sono particolarmente grato per questa domanda, che mi dà l’occasione di specificare meglio un cardine fondamentale del mio trattamento.
Per intestino poroso si intende una alterazione del normale stato della mucosa intestinale, causata dal protrarsi di uno stato infiammatorio, che la rende maggiormente permeabile alle sostanze tossiche che, se trasferite nel circolo sanguigno, possono risultare dannose. La mucosa dell’intestino, infatti, permette l’assorbimento dei nutrienti e contemporaneamente impedisce il passaggio nel sangue di sostanze dannose.
L’intestino poroso, quindi, fa sì che tossine, batteri, funghi, parassiti e ad altre sostanze che dovrebbero rimanere all’interno del tratto gastro-intestinale ed essere quindi eliminate, passino invece nel sangue e da questo nella linfa e, attraverso la circolazione, in moltissimi altri distretti, causando una miriade di disturbi, prevalentemente dovuti ad una attivazione anomala del sistema immunitario.
L’intestino poroso costituisce quindi una delle possibili cause di numerosi disturbi, comprese le contaminazioni batteriche della vescica che causano la cistite o le micosi come la candida vaginale e intestinale.
Spero di aver fornito una spiegazione sufficiente, ma vista l’importanza dell’argomento sarò ancora più esauriente in una delle prossime newsletter.

Per quanto tempo dovrò assumere i suoi prodotti?
La durata del trattamento è personalizzata ed è studiata in funzione di vari fattori: innanzitutto il tipo di transito intestinale, l’entità, durata e frequenza dei disturbi, l’alterazione del naturale equilibrio generale, la forza vitale e la reattività soggettiva.
Indicativamente, se hai disturbi lievi e ne soffri da poco tempo, probabilmente sarà sufficiente un trattamento di 4 mesi. Questo trattamento può iniziare subito dopo o in contemporanea al trattamento eventualmente consigliato dal medico. Se invece hai disturbi importanti e ne soffri da lungo tempo, probabilmente dovrai protrarre il trattamento per 6 mesi consecutivi. Ho incontrato spesso persone “disperate” per il perdurare di situazioni di notevole disagio nonostante le ripetute terapie, farmacologiche o di altro tipo. Queste persone hanno disturbi ogni giorno, in modo continuativo, già da parecchi anni. Se fai parte di questa categoria, ti consiglio di riequilibrare il tuo corpo con un trattamento naturopatico di 6 mesi, per poi fare un altro breve periodo a distanza di qualche mese. Ovviamente questo non significa che dovrai pazientare molto prima di vedere risultati, anzi! Con i rimedi corretti spesso i disturbi si attenuano e addirittura scompaiono molto velocemente! Ma è di fondamentale importanza proseguire il trattamento finché non verrà completamente ristabilito il naturale equilibrio fisiologico, perché in caso contrario, cioè interrompendo l’assunzione dei rimedi ai primi risultati, la sintomatologia probabilmente riemergerà.

Lei parla sempre al femminile, io invece sono un uomo … questo trattamento è adeguato anche per me?
Devo davvero ringraziare, per la loro pazienza, tutti gli uomini che mi scrivono! Ho scelto di impostare queste newsletters al femminile soltanto perché le persone che ci scrivono sono per la stragrande maggioranza donne, non certo perché il trattamento non funzioni anche per gli uomini.
Quindi voglio tranquillizzare te e tutti gli uomini che mi scrivono: questo trattamento, che mira al riequilibrio generale dell’organismo, è ottimo anche per te e ti consiglio di provarlo con fiducia! Otterrai ottimi risultati in tempi brevi!

Ho una certa età e mi hanno detto che, con l’andare degli anni, la naturale funzionalità intestinale è difficilmente recuperabile. Il suo trattamento può comunque aiutarmi?
Certamente! Non è scritto da nessuna parte che ad una certa età (e quale sarebbe, poi?) l’intestino non è più in grado di funzionare correttamente! Certamente la mancanza di moto e la vita sedentaria possono contribuire al rallentamento delle funzioni intestinali, problema effettivamente più frequente nella popolazione anziana che in quella più giovane. Ma spesso altri fattori importante sono l’alimentazione, sempre meno ricca di fibre, e la limitata assunzione di acqua, indispensabile per ammorbidire le feci e facilitare il transito intestinale.
Questo trattamento è ottimo anche nel tuo caso, perché nei primi 2 mesi si regolarizza il transito intestinale e si riduce l’impregnazione e la conseguente infiammazione generale dei tessuti, mentre nei mesi successivi si va a ristrutturare e rinforzare la mucosa intestinale, creando così le condizioni per un ritorno alle naturali funzionalità intestinali senza bisogno di aiuti esterni. Sottolineo infatti spesso come sia importante non assumere purganti in modo continuativo, perché questo, pur risolvendo nell’immediato il problema del ristagno delle feci, rende l’intestino sempre più pigro, cronicizzando la stitichezza.
Secondo la mia esperienza, comunque, con il trattamento di 6 mesi potrai raggiungere una buona stabilità. Il mio consiglio, nel tuo caso, è di ripetere ogni tanto un ciclo di 1-2 mesi per mantenere il benessere raggiunto.
 

 

Copyright © 2017 NutraLabs s.r.l.. Powered by zen cart